ORTODONZIA

L’ortodonzia è una branca dell’odontoiatria che si occupa della diagnosi, prevenzione e cura delle malocclusioni dovute a posizioni errate di denti e ossa mascellari. Etimologicamente il significato di ortodonzia deriva dal greco, infatti orthòs significa dritto, e odòntos significa dente, ma essendo molto importante anche la posizione della mascella, questa disciplina ha preso anche il nome di “ortognatodonzia”, infatti gnàthos significa proprio mascella.

Alle malocclusioni, spesso sono collegati altri problemi di tipo funzionale ed estetico. Le anomalie dell’allineamento dentale, anche se non sono gravissime, si possono ripercuotere sulla muscolatura masticatoria, sulle articolazioni temporo-mandibolari, sul sistema neuromuscolare e quello osteoarticolare. Se trascurati, i danni possono raggiungere la colonna vertebrale,causando squilibri posturali e algie cervicali e vertebrali; ma non solo, si possono espandere anche a livello cranico, generando forti cefalee e disturbi alla vista e all’udito.

L’ortodonzista ha il compito di agire in maniera preventiva, per evitare la manifestazione di questi sintomi, se invece è già tardi, lo specialista si mobiliterà per risolvere o almeno limitare i danni che si sono già manifestati. In seguito agli interventi di ortodonzia, trarranno vantaggio sicuramente la funzionalità masticatoria, ma non solo, miglioreranno anche la salute dentale e l’estetica del volto.

DA CHE COSA DIPENDONO LE MALOCCLUSIONI?

Le cause che provocano le malocclusioni possono essere molteplici. Più comunemente si tratta di fattori genetici, ambientali o acquisiti, ma potrebbe trattarsi anche di malnutrizione, disordini endocrini o particolari malattie. Le cause genetiche di malocclusione, consistono in una conformazione fisica ereditata dai genitori che può degenerare accompagnata a cattive abitudini. Molti pazienti che si rivolgono al nostro studio per consulti di ortodonzia, non si rendono conto che anche dei semplici gesti come il mordersi le labbra(specialmente il labbro inferiore), la continua interposizione della lingua fra i denti, l’abitudine di succhiarsi il pollice o altri ogetti, possono interferire notevolmente sul corretto sviluppo della posizione mandibolare/mascellare.

Ogni abitudine sbagliata, la perdita precoce dei denti da latte (denti decidui) nei bambini, la perdita di elementi dentari a causa di estrazioni o malattie come la piorrea, o altri fattori, incidono significativamente sul normale sviluppo delle ossa mascellari, che sono dotate di una notevole plasticità, specialmente durante l’infanzia. Queste ossa deformandosi, finiscono per alterare il loro rapporto con le ossa adiacenti, e la dentatura perde il suo ordine naturale.

QUANDO è UTILE RIVOLGERSI AD UN ORTODONZISTA

Il nostro studio consiglia di effettuare la prima visita da un ortodontista verso i 5 anni, in modo tale da poter valutare in tempo eventuali predisposizioni a problemi di malocclusioni scheletrico-dentali e correggerle il prima possibile. Per quanto riguarda i pazienti adulti, consigliamo di rivolgersi a uno studio di ortodonzia non appena si accorgano di avere problemi legati al disallineamento dei denti o dell’apparato scheletrico, infatti, se il problema viene preso in tempo, possiamo intervenire soltanto con la terapia ortodontica, altrimenti nei casi in cui si presentino squilibri scheletrici molto importanti, sarà necessario ricorrere anche a trattamenti chirurgici o microchirurgici.

IN CHE COSA CONSISTE LA PRATICA ORTODONTICA?

A seconda dei casi da curare, i trattamenti ortodontici, possono essere sviluppati con metodiche differenti, ma fondamentalmente consistono nell’impiego di apparecchi fissi o mobili che si occupano di spostare in modo guidato i denti e i loro tessuti di sostegno, cioè le gengive, l’osso alveolare e le altre strutture scheletriche del viso. In tantissimi anni di esperienza possiamo affermare di aver risolto numerosissimi casi di malocclusione, con risultati davvero eccellenti. I nostri trattamenti di ortodontica, tramite degli appositi apparecchi, fanno sì che le arcate dentarie combacino bene tra loro, senza sollecitare in modo negativo le strutture muscolari e il sistema neuro-muscolare. In questo modo, con la modifica di tutto l’assetto posturale, si risolvono tutti i problemi di disfunzioni muscolari e articolari che generavano dolori e disagi estetici.

La pratica ortodontica si può dividere in due settori: la terapia chirurgica e quella meccanica.

  • La terapia chirurgica consiste nell’estrazione di quei denti che precludono il perfetto allineamento delle arcate dentali (spesso si tratta dei denti del giudizio), oppure se il caso è più grave, si deve ricorrere a interventi chirurgici più sofisticati.
  • La terapia meccanica consiste nella costruzione di apparecchi ortodontici che si possono dividere in fissi e mobili, attivi e passivi. Gli apparecchi fissi vengono cementati o incollati ai denti, dunque non possono essere rimossi dal paziente, e possono essere metallici, oppure con gli attacchi in ceramica, per essere meno visibili. Gli apparecchi mobili invece, possono essere rimossi e riapplicati direttamente dal paziente, che dovrà però curarsi di seguire attentamente le nostre direttive. Per apparecchi ortodontici attivi, invece si intendono tutti quegli apparecchi che lavorano per mezzo di una forza, che può essere esercitata da elastici, molle, viti, ecc. Gli apparecchi ortodontici passivi, sfruttano invece le forze masticatorie.

PECULIARITà DEI TRATTAMENTI ORTODONTICI FERRAVANTE

Nel nostro studio ortodontico, ogni caso viene studiato nei minimi dettagli, infatti prima di procedere alla cura vera e propria, verranno eseguiti degli esami dettagliati, per non lasciare nulla al caso. Il nostro studio ci tiene a differenziarsi per la professionalità, amiamo essere precisi e l’esperienza ci ha reso maestri della perfezione. Molti non lo sanno, ma anche la valutazione del grado di forza da applicare ai nostri apparecchi deve essere impeccabile, per non provocare ulteriori danni permanenti all’apparato masticatorio.

Daremo al paziente tutte le giuste indicazioni per una corretta igiene orale,che durante un trattamento ortodontico meccanico deve essere ancora più scrupolosa, per evitare che si accumulino dei residui di cibo vicino all’apparecchio, causando carie. Il paziente verrà seguito attentamente, prima e dopo l’intervento, ci assicureremo che la cura stia dando i frutti tanto desiderati, perché il nostri pazienti ci salutino con un bellissimo sorriso.

PRENOTA ORA LA TUA VISITA

Ti risponderemo il prima possibile per confermare

Seguici su Facebook